La lead generation rappresenta la raccolta dei contatti di potenziali acquirenti. E’ uno strumento fondamentale poiché consente di ottenere dati e informazioni.

Questi lead di fatto forniscono i propri dati all’azienda perché interessati ai suoi prodotti o servizi. Si tratta quindi di contatti in target, che possono essere accompagnati attraverso il funnel fino a diventare prospect ed eventualmente clienti fidelizzati dell’azienda.

La lead generation può avvenire sia online che offline, ma il mondo digitale è particolarmente adatto a generare lead di qualità. Gli utenti infatti ora scelgono di interagire con un’impresa, in base alle informazioni che hanno già ottenuto in maniera autonoma.

Come si crea una campagna di L. generation? Come prima cosa si dovrà scegliere e definire:

  • gli obiettivi da raggiungere
  • gli strumenti adatti
  • i canali da usare
  • il lead magnet (incentivo scaricabile gratuitamente da un sito web tramite il rilascio di dati – solitamente nome, cognome, numero di telefono o mail).
lead generation
I migliori strumenti e canali

Limitandoci al mondo online, alcuni dei principali strumenti per generare contatti di qualità sono:

  • content marketing
  • social media marketing
  • SEO (Search engine optimization)
  • SEM (Search Engine Marketing)
  • email marketing

 

Tutti gli strumenti in elenco possono essere utilizzati per canali diversi ma i principali sono: il sito web dell’azienda, il suo blog ed i social media.

Fondamentale per il successo della vostra campagna è la scelta del lead magnet. Letteralmente “calamita per lead”, un lead magnet è un contenuto di qualità offerto agli utenti, che li convince a fornire i loro dati.

La parola chiave è: utilità. Che si tratti di contenuti informativi o di altro tipo, il magnet dev’essere qualcosa di cui gli utenti hanno bisogno, qualcosa di utile o interessante. Solo così può catturare la loro attenzione e convincerli dell’autorevolezza e affidabilità dell’azienda.

Alcuni esempi:

  • buoni sconto
  • prove gratuite
  • webinar e contest
  • tutorial
  • template e moduli
  • ebook gratuiti
  • white paper

 

Esistono molte altre opzioni. La scelta del lead magnet migliore dipenderà dai servizi dell’azienda e dalle necessità e preferenze del target. Enjoy!

Fonte: turatti.digital

L’Inbound Marketing è una filosofia aziendale di marketing, che consiste nel fornire informazioni all’utente di forma non intrusiva, facendo in modo che sia lui a trovare la tua azienda e i suoi contenuti. L’Inbound consiste in un insieme di strategie digitali e di mercato, con le quali attirare traffico di qualità su blog, pagine web aziendali o business online di aziende e liberi professionisti.

L’inbound marketing di fatto consente di:

  • aumentare il traffico web;
  • migliorare il posizionamento;
  • migliorare l’immagine del proprio brand;
  • fidelizzare gli utenti;
  • aumentare la credibilità;
  • aumentare l’interazione con gli utenti.
INBOUND MARKETING

Inbound marketing si basa su concetti diversi e/o opposti a quelli della pubblicità tradizionale. Ma scopriamo le sue peculiarità:

  • Si basa su azioni spontanee dell’utente, solitamente alla ricerca di informazioni e contenuti significativi.
  • Non c’è mai alcuna forzatura. La fidelizzazione avviene in modo naturale senza costrizioni.
  • Il canale pubblicitario non difende da terzi ma è l’azienda stesso che lo gestire e controlla (svincolamento da agenzie terze).
IL CUORE DELL’INBOUND MARKETING SONO I CONTENUTI
INBOUND MARKETING

I contenuti sono la chiave per il successo, oramai lo sappiamo, ma come posiamo differenziarli? Quali sono i contenuti utili alla strategia dell’inbound marketing?

Contenuti per attrarre

Servono a informare il pubblico target e a permettergli di approfondire la ricerca sul proprio bisogno:

  • Articoli del proprio blog aziendale
  • Campagne adv sui social media
  • Post sui social media
  • Video virali
  • Search Engine Optimization (SEO): Ottimizzare il proprio sito e i contenuti affinché risulti posizionato nei primi risultati di ricerca e visibile agli utenti in target.
  • Search Engine Marketing (SEM): Sponsorizzare degli annunci sui motori di ricerca affinché il proprio brand esca sopra i risultati dei competitor sulle parole chiave prescelte.
  • Tutorial
Contenuti per convertire

Contengono le soluzioni al bisogno delle Buyer Personas e puntano a convincerle a concedere il loro contatto in cambio del contenuto:

  • E-book
  • Webinar
  • Podcast
  • Infografiche
  • Manuali e guide
  • Studi e dati statistici
  • Sondaggi
Contenuti per chiudere

Una volta generato il primo contatto, è fondamentale continuare a informare il Lead sull’esistenza dell’azienda e su come questa sia in grado di soddisfare i suoi bisogni:

  • Direct Email Marketing con promozioni e sconti
  • Newsletter editoriale con articoli dal blog aziendale
  • Newsletter per ricorrenze di calendario
Contenuti per deliziare

Devono convincere il cliente a continuare ad acquistare e consigliare l’azienda ad amici e/o colleghi:

  • Email con richiesta di feedback sull’esperienza di acquisto
  • Email con sconto riservato a chi consiglia il brand
  • Email di follow-up post vendita con sondaggio di gradimento

Fonte: inretedigital.it, it.semrush.com